Agevolazioni 'prima casa' (eventi sismici inagibilità)


L'Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 107/E del 1°agosto 2017, ha chiarito che l'acquisto di un immobile abitativo con l'agevolazione 'prima casa' è possibile anche se il soggetto interessato sia proprietario di un altro immobile, anche questo acquistato con le agevolazioni, ma dichiarato inagibile a causa dei gravi eventi sismici intervenuti nell'agosto e nell'ottobre del 2016. L'acquisto in parola è possibile - afferma l'Agenzia delle Entrate - in quanto per effetto dell'evento sismico si è verificato un impedimento oggettivo, non prevedibile e tale da non poter essere evitato, che ha comportato per il contribuente l'impossibilità di continuare ad utilizzare l'immobile acquistato per finalità abitative. L'evento sismico costituisce, pertanto, una ipotesi di inidoneità oggettiva all'utilizzo dell'immobile posseduto. Dunque, fintanto che permanga la dichiarazione di inagibilità dell'immobile preposseduto, il contribuente potrà beneficiare delle agevolazioni 'prima casa' per l'acquisto di un nuovo immobile.

(Vedi risoluzione n. 107 del 2017)